MetroTram Portale di informazione sullo sviluppo delle reti e delle nuove tecnologie dei trasporti pubblici a guida vincolata in Europa dal 1980 ad oggi. Il sito contiene ora schede di 282 sistemi europei e viene continuamente aggiornato.
apm   fune   lrt   metro   monorotaia   tram-ferro   tram-gomma   tram-treno  
nazioni   città   produttori   km   stazioni   sommario   europa   tendenze   futuro  
news   autore   pubblicazioni   loghi   disclaimer   contatti   links   biblio  

= Contiene fotografie ufficiali
= Aggiornato da meno di 4 sett.
MATERIALE ROTABILE
ALICANTE-L1
CADICE
CHEMNITZ
KARLSRUHE
KASSEL
LEIDEN
LIBEREC
MANCHESTER
MULHOUSE
NORDHAUSEN
PARIGI-T4
ROTTERDAM
SAARBRUCKEN
SHEFFIELD
STRASBURGO
ZWICKAU
Read in ENGLISH A A
cerca nel sito ?
TRAM TRENO
Il concetto di tram treno, di derivazione da quello di LRT, nasce dall'idea di integrare reti ferroviarie (generalmente preesistenti che collegano le zone suburbane a quelle urbane) a infrastrutture tranviarie al servizio del territorio urbano. Questo richiede che i due mezzi (treno e tram) abbiano caratteristiche comuni (prima fra tutte lo scartamento, che deve essere il medesimo) e che, grazie ad idonee apparecchiature di commutazione, siano duali, ossia possano funzionare sia con modalità tram (generalmente con alimentazione a 600/750 V CC dall'alto) sia con modalità treno (in genere 15/25 KV in AC se la linea è elettrificata, in caso contrario in modalità diesel).
Il caso più significativo di rete di tram-treno propriamente detto è quello di Karlsruhe, in cui i mezzi tranviari, dotati di inverter a bordo, passano dalla rete tranviaria in corrente continua al funzionamento in corrente alternata sui binari ferroviari, condivisi con i treni suburbani e regionali. Di minore estensione e complessità è il caso di Saarbrucken, anch'esso tuttavia caratterizzato da tram duali in grado di percorrere tratte ferroviarie vere e proprie. A Kassel, sempre in Germania, è presente una interessante rete tram treno che utilizza sulle linee ferroviarie suburbane esistenti non elettrificate mezzi tranviari in grado di commutare il funzionamento da elettrico a diesel. In altre realtà (Manchester) la rete tranviaria sfrutta rami ferroviari per lo più dimessi o sottoutilizzati; in questi casi il problema del coordinamento dell'esercizio tra tram e treni veri e propri sulla rete è minimizzato e la rete tranviaria si sovrappone a quella ferroviaria preesistente assoggettandola alla sua funzione. In altri casi (quale ad esempio quello di Alicante), il concetto di tram-treno è ancora più distante dal modello "puro" di Karlsruhe: la nuova rete tranviaria, infatti, sfrutta, anche mediante interventi spinti di ristrutturazione e talora di demolizione-ricostruzione, infrastrutture ferroviarie locali a scartamento ridotto, da tempo abbandonate. La scelta di funzionamento duale non è quindi più motivata dall'integrazione di treni suburbani e tram urbani, ma mira ad abbassare i costi di costruzione della rete tranviaria appoggiandosi a infrastrutture preesistenti in disuso.


Links ai siti dei produttori:
ALSTOM
BOMBARDIER
SIEMENS
VOSSLOH